Tel 347 1894893

  • White Facebook Icon

Eliana Pagliardi

elianapagliardi@gmail.com

© 2018 by Eliana Pagliardi

P.I. 11436631003

Grafologa

Educatrice del gesto grafico

Counselor

  • Eliana Pagliardi

L'analfabetismo motorio

Updated: Nov 20, 2019


Analfabetismo Motorio

I dati parlano chiaro: l’Italia è il paese più sedentario d’Europa e i bambini fanno poca attività motoria, i giochi all’aperto sono ormai quasi dimenticati e i ragazzi trascorrono la maggior parte del loro tempo al pc, al cellulare o davanti alla televisione. Sono alcuni anni che si parla di analfabetismo motorio e alcuni studi hanno evidenziato che già dal prossimo anno, 2020, i bambini e gli adolescenti raggiungeranno il grado zero delle capacità motorie.

Si parla di analfabetismo motorio perché i piccoli hanno difficoltà nella coordinazione, stanno perdendo la capacità di fare quei movimenti che per i ragazzi di un tempo erano del tutto naturali come saltare la corda, correre, fare capriole, ecc.

E’ vero che i ragazzi fanno sport, ma è sempre per un tempo limitato, ciò che manca loro è la continua sollecitazione motoria che c’era un tempo, che nel continuo movimento del rincorrersi, tirarsi la palla, giocare a nascondino ecc. faceva sviluppare armoniosamente i loro corpi.


Inoltre i vantaggi dell’attività motoria sono innumerevoli:

· Riduce la massa grassa e aumenta la massa magra ossia i muscoli

· Facilita la gestione dello stress, dell’ansia e della depressione

· Favorisce un corretto sviluppo osseo

· Previene l’ipertensione, l’ipercolesterolemia e altre malattie

· Migliora l’apprendimento scolastico

· Aiuta a scrivere meglio


Per ciò che riguarda quest’ultimo punto, dobbiamo sapere che nel processo dello scrivere è coinvolto tutto il corpo, ed è talmente vero che possiamo affermare che si scrive con tutto il corpo.


Tra le cause della disgrafia troviamo proprio la motricità globale e la coordinazione motoria che non sono adeguate.


Per tutti quei ragazzi quindi che non sanno scrivere bene, oltre ad un percorso di educazione del gesto grafico sarebbe bene riprendere l’attività motoria, che in realtà andrebbe praticata da tutti i ragazzi visto i benefici che apporta.


Eliana Pagliardi


* Foto di manseok Kim da Pixabay