• Eliana Pagliardi

Due scritture


Scrittura di ragazza di anni 18



Scrittura di ragazzo di anni 18 e 6 mesi


La prima scrittura è di una ragazza di 18 anni che frequenta la quinta classe del liceo scientifico.

In un percorso di educazione del gesto grafico, essendo questa scrittura eccessivamente compatta, bisognerà lavorare sull’organizzazione spaziale per un maggiore rispetto dei margini e della distanza tra righe e parole. Lo faremo attraverso l’osservazione di libri, immagini, giornali, fotografie, disegni e con l’ausilio di puzzle, labirinti, unisci i puntini, disegni guidati.

Bisognerà poi frenare l’impulsività e quindi lavorare sul controllo del gesto.Ciò si potrà fare con l’aiuto di tracciati scivolati.

I tracciati scivolati, eseguiti su fogli grandi aiutano i ragazzi a sviluppare la scioltezza del gesto e a sciogliere eventuali tensioni a livello di articolazione e servono per far acquisire ai bambini una grafo-motricità sciolta e rilassata, esente da pericolose contratture, che col tempo potrebbero cristallizzarsi. Si tratta inoltre di attività piacevoli, che danno ai ragazzi gioia e piacere.

Si utilizzano fogli 40x50 e pastelli grossi (triangolari od esagonali a mina tenera).

Esistono due tipologie di tracciati scivolati:

• quelli liberi

• quelli in cui il bambino deve ripassare su forme precedentemente preparate dall’educatore fino ai tracciati con le lettere.

Per il controllo del gesto bisogna fare i tracciati scivolati lentamente, solo così si potrà frenare il movimento e rendere le finali di parola meno lanciate e il gesto grafico più fluido ma più controllato.

La seconda scrittura appartiene ad un ragazzo di diciotto anni e 6 mesi. Anche in questo casa bisognerà lavorare, come nell’esempio precedente, sull’organizzazione spaziale per un maggiore rispetto dei margini e per distanziare righe e parole.

Poi si lavorerò sulla direzionalità delle lettere, soprattutto degli ovali delle lettere “o,a,d,g,q”, che vengono tracciati in senso orario e non in senso antiorario come proposto dal modello di base.Anche qui potremo iniziare dai tracciati scivolati insistendo sul cerchio che è alla base delle suddette lettere e proseguendo con l’inserimento delle stesse lettere all’interno dei tracciati.

Proseguiremo il lavoro con uno studio accurato delle lettere.

Una volta acquisita la giusta direzionalità del gesto e una migliore organizzazione spaziale si potranno rilevare dei notevoli miglioramenti.

Tel 347 1894893

  • White Facebook Icon

Eliana Pagliardi

elianapagliardi@gmail.com

© 2018 by Eliana Pagliardi

P.I. 11436631003

Grafologa

Educatrice del gesto grafico

Counselor